Al cospetto del Tempio di Hera torna Musica e Legalità. Sabato 12 agosto al parco archeologico di Selinunte torna per il suo decimo compleanno l’Unlocked Music Festival.

L’evento, suggestivo per il luogo storico che diventa un palcoscenico capace di ammirare il Tempio C a strapiombo sul mare e di valore per il messaggio che porta ai giovani, ha ricevuto anche quest’anno il patrocinio del Ministero della Salute e porterà per l’unica tappa della sua estate in Sicilia Peggy Gou, la dj più cool del mondo che dalla consolle ha denunciato più volte il sessismo nella music industry e che con il singolo “(It Goes Like) Nanana” ha scalato la vette di tutte le classifiche musicali.

Ambiente, salute e territorio

Tanti i temi scelti quest’anno, stavolta legati alla salute, al territorio e all’ambiente. Da un palcoscenico inedito, infatti, saranno affrontate tematiche di rilevanza sociale per insegnare alle nuove generazioni l’amore per se stessi, per gli altri e per ciò che li circonda. Giunto alla sua decima edizione, è Valeria Grasso capofila del progetto Musica & Legalità, presidente dell’associazione “Legalità è Libertà” e “Contra – contro tutte le mafie” (fondata proprio nell’anno della cattura dell’ex superboss latitante Matteo Messina Denaro), donna simbolo della lotta alla mafia e testimone di giustizia che, attraverso le sue denunce e il suo impegno quotidiano, si è impegnata a diffondere la cultura della legalità.

Peggy Gou, dj coreana , tra le dj più note e seguite al mondo

Sul palco, dal quale gli effetti speciali sapranno sorprendere il pubblico, insieme a lei anche Felice Crescente, direttore del Parco Archeologico di Selinunte, che guiderà il pubblico alla scoperta della nuova agorà, la più grande del mondo antico. A promuovere la cultura della salute, contro alcol e dipendenze, il professor Toti Amato, presidente dell’Ordine dei medici di Palermo e componente del direttivo della Fnomceo. Presenti anche l’onorevole Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera dei Deputati, il senatore Marco Scurria, il senatore Raul Russo e l’assessore ai Beni culturali della Regione Siciliana Francesco Paolo Scarpinato.

Una raccolta fondi e una borsa di studio

La giornata, che inizierà alle ore 15 e terminerà alle 2 di notte, sarà un racconto corale lontano dai tradizionali luoghi istituzionali ma in un contesto più “leggero” e informale legato alla musica e all’intrattenimento. Durante la giornata, Contra – Contro tutte le mafie annuncerà l’uscita del libro firmato da Valeria Grasso e la raccolta fondi “Musica & Legalità” per sostenere progetti sociali promossi dall’associazione. Tra questi la realizzazione di una borsa di studio intitolata al piccolo Giuseppe Di Matteo, giovane vittima della mafia, destinata a uno studente meritevole proveniente da un contesto svantaggiato.

La raccolta fondi, inoltre, contribuirà alla creazione di uno spazio dedicato all’accoglienza delle donne vittime di violenza, garantendo non solo sostegno emotivo, ma anche assistenza legale e supporto psicologico a chi ha subito abusi, e all’intervento di manutenzione nella palestra della scuola Giuseppe Di Matteo a Castelvetrano.

LEGGI ANCHE: La pesca di Marinella di Selinunte ottiene il riconoscimento di Presidio Slow Food

La line up

Peggy Gou sarà l’artista più attesa della giornata, condotta da Alvise Salerno. Ma sul palco, dalle ore 15 e fino alle 2 di notte, si alterneranno la musica live e i djset di alcuni degli artisti siciliani più influenti della scena: ci sarà il warm up di Luca Barone e i live di Claudia Sala, Esdra, Future Empire e Picciotto con Bruna. In attesa di Peggy Gou, vera e propria icona di stile, acclamata dai fan come le più grandi pop star, tra i vari artisti presenti anche Daniele Travali, i talenti siciliani freschi di Tomorrowland, gli VLTRA, e direttamente da Detroit due autentiche icone dell’underground mondiale, i fratelli Lenny e Lawrence Burden, meglio conosciuti come gli Octave One. In attesa del 12, il 10 agosto al Mangia’s resort di Selinunte, intanto, il pre-party ufficiale di Unlocked Music Festival.

Biglietti, camping e informazioni generali

I ticket del festival rimasti disponibili costano 50 euro e si possono acquistare su www.unlockedmusicfestival.com. Chi vuole può anche pernottare al camping ufficiale di Musica & Legalità, a 400 metri dal parco archeologico, e usufruire del servizio bus da tutta la Sicilia.

A sposare il progetto molti partner istituzionali: tra questi l’Ars, l’assessorato del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo e l’assessorato ai Beni Culturali della Regione Siciliana, l’Ordine dei Medici di Palermo, l’associazione “Legalità è libertà” e la Città di Castelvetrano.

© Riproduzione riservata