In una delle principali arterie della cittadina barocca acese nasce Alloro, il nuovo ristorante dal gusto contemporaneo, elegante e informale allo stesso tempo, dove l’esperienza enogastronomica e l’accoglienza sono i due pilastri fondamentali.

Si tratta di un innovativo progetto enogastronomico nato il 10 luglio scorso grazie alla brillante idea di due giovani imprenditori e artisti legati al mondo del design : Vincenzo Orifici e Matteo Grassi Bertazzi. La passione per la buona cucina e per il design sono i due principali fattori che hanno portato i due ragazzi a investire nel settore della ristorazione; l’idea è quella di creare un ambiente familiare, elegante ed accogliente, proprio come a casa, dove il cliente diventa l’ospite da coccolare e guidare verso un percorso enogastronomico fatto di eccellenza e di scoperta, realizzato grazie all’utilizzo delle più moderne e sofisticate attrezzature prodotte da AGM Professional rinomata aziende catanese authorized partner Electrolux Professional.

Un ristorante immerso in una cornice urbana senza eguali, di notevole pregio artistico e architettonico, decorato nella facciata da “mascheroni” che sorreggono i balconi e il portale del palazzo di fine Settecento.

Gli interni del piano terra, di recente restauro, curati da Matteo e Vincenzo sono caratterizzati da uno stile d’arredo moderno e del tutto personale, in armonia con l’architettura della città, grazie anche alla scelta di colori che ricordano la pietra lavica e arenaria presente all’esterno. Due sono le sale interne: all’ingresso si viene accolti e rapiti dalla bellezza del bancone cocktail bar dai toni caldi e con luci soffuse dove ci si può accomodare per sorseggiare ottimi cocktail e una sala con 25 posti a sedere, impreziosita da specchi fissati al soffitto che riflettono in uno splendido gioco di luci e colori i tavoli egregiamente apparecchiati con una mise en place geometricamente e cromaticamente armonica ed essenziale. Il pavimento è quello che cattura maggiormente l’attenzione, capace di regalare un particolare effetto continuativo e tridimensionale. L’esterno tranquillo e privato, decorato da divani e pouf per godere dello splendido paesaggio architettonico.

Sale interne

La cucina di Alloro è attenta al dettaglio e alla qualità dei prodotti utilizzati, sempre alla scoperta di nuovi profumi e sapori, di nuove ricette e ingredienti selezionati per sorprendere e guidare il cliente verso un’esperienza sensoriale diversificata e memorabile. Questa è la proposta gastronomica firmata da Mirko Pappalardo, giovane chef con un’importante esperienza lavorativa alle spalle a livello internazionale e nazionale all’interno dei più rinomati ristoranti siciliani come Sapio, il San Domenico Palace di Taormina e Shalai. Le sue creazioni sono frutto di tecnica, creatività, dedizione oltre che di un’attenta precisione ai particolari; ama utilizzare pochi ingredienti, tutti di altissima qualità non solo del territorio ma anche appartenenti ad altre realtà gastronomiche, così da riuscire a dare vita a sapori ben definiti con un eccellente equilibrio gustativo.

In sala è affiancato dall’impeccabile Sommelier e Bartender Pietro Giurdanella, Miglior Sommelier di Sicilia 2020 capace di creare abbinamenti unici, in perfetta combinazione con quelli che sono i piatti realizzati dallo chef. La carta dei vini si presenta dinamica e per nulla scontata, divisa per categorie e regione. Interessante è la sezione dedicata ai liquorosi e ai cocktail, firmata dal Sommelier, un viaggio verso sapori, profumi nuovi e inaspettati.

Il menu contenuto rispecchia fedelmente quello che è il concept di Alloro, ovvero ricercatezza e semplicità, con portate descritte accuratamente.

Carpaccio di asina

La nostra cena si apre con un antipasto che cattura subito la nostra attenzione visiva e gustativa, un letto di carpaccio di asina arricchito con caviale Baikal, una giardiniera di frutta e verdura e una riduzione di acqua di cipolle in grado di dare un tocco di maggiore freschezza e gusto al piatto.

Risotto acquarello

Anche un piatto può trasformarsi in un’opera d’arte, proprio come questo primo chiamato dallo Chef “risotto acquarello”, guarnito da quattro diverse consistenze: cialda di pomodoro rosso e giallo seguita da una crema al basilico, polvere di melanzane e mousse di ricotta al forno. Un accostamento di consistenze e sapori sorprendenti.

Tra i secondi abbiamo provato il cube roll un taglio di carne particolarmente succoso e dal sapore intenso accompagnato da una patata mantecata, una bieta scottata e jus alla Fava Tonka capace di regalare una nota delicatamente speziata e avvolgente. Un piatto dai sapori decisi e perfettamente equilibrati.  

Sfera di mandorla

Si chiude in dolcezza con una sfera di mandorla ripiena di caffè, mandorle e terra di cioccolato. Le forme geometriche realizzate in modo encomiabile preludono un dolce dai sapori semplici e delicati.

Alloro è una tappa obbligatoria per tutti coloro che sono alla ricerca di piatti di carattere, preparati minuziosamente, originali e mai banali da assaporare all’interno di un’atmosfera elegante ed accogliente. Prezzi contenuti e onesti, per ingredienti di alta qualità e piatti di assoluta prelibatezza.

Alloro

Via Lancaster 28, Acireale (CT)

Tel. 095 673 3169

© Riproduzione riservata