Cresce il numero dei giovani che per la prima volta si insediano in agricoltura, grazie allo scorrimento della graduatoria relativa alla Misura 6.1 del PSR Sicilia 2014 – 2020, che vede l’ingresso di ben 140 nuovi giovani.

Scorre così fino alla posizione 1769 la graduatoria per i progetti della sottomisura 4.1 (investimenti aziendali) e alla posizione 226 per i progetti della sottomisura 6.4a (investimenti per la creazione e lo sviluppo di attività extra agricole) . 

Con una dotazione finanziaria di 260 milioni di euro è stato possibile insediare, fino ad oggi, oltre 1.710 giovani, che hanno ricevuto un premio pro capite di 40 mila euro, cui è stato sommato il finanziamento di un pacchetto realizzato, a scelta, fra una serie di misure complementari, fra cui quelle sopra citate, attivabili nell’ambito del “Pacchetto Giovani”. 

“Sono numeri che valgono alla Sicilia il primato in Italia per numero di imprese condotte da giovani – afferma l’assessore per l’Agricoltura, Edy Bandiera – L’impegno del Governo Musumeci prosegue in questa direzione, anche con la recente istituzione della Banca della Terra, affinchè le nuove leve possano sempre di più contribuire all’ammodernamento del settore agricolo, al potenziamento delle aree interne, all’introduzione di nuove e moderne 
tecnologie ma soprattutto affinchè i giovani siciliani  possano spendere il loro impegno e la loro professionalità in Sicilia piuttosto che altrove” .