L'intervento di Provvidenza Tripoli, Assessore al Turismo del Comune di Bagheria

Il 7 giugno nella splendida location del porto turistico di Capo d’Orlando si è tenuta la V edizione del PA Social Day, evento nazionale che si è svolto in contemporanea in tutte le regioni d’Italia. Il tema scelto in Sicilia è stato: “Il gusto di comunicare sui social media – Come diffondere messaggi sociali attraverso il cibo”.

La città di Bagheria, che ha patrocinato l’evento, è stata protagonista della giornata formativa con la presenza dell’assessore al turismo Provvidenza Tripoli che nel suo intervento ha sottolineato l’importanza del cibo e del turismo enogastronomico per la Sicilia e per una città come Bagheria conosciuta non solo per le sue Ville Settecentesche ma anche per i suoi piatti tipici che rappresentano un patrimonio identitario della comunità. Cibo come attrattore turistico, ha proseguito l’assessore, che attraverso la comunicazione social può potenziare enormemente il turismo locale.

LEGGI ANCHE: Bagheria: la città siciliana più rappresentata nella guida 50 Top Italy

Presente all’evento anche Salvatore Scaduto, giornalista enogastronomico e co-direttore dei quotidiani All Food Sicily e Vinup che da gennaio ricopre l’incarico di esperto in comunicazione politica e istituzionale per la promozione del turismo enogastronomico di Bagheria Città delle Ville e del Gusto.

Salvatore Scaduto

Nel suo intervento Scaduto si è soffermato sull’importanza che negli anni il cibo ha avuto come attrattore turistico e del connubio tra cibo, turismo e arte. Un connubio molto consolidato all’estero dove all’interno di importanti musei sono nati dei ristoranti di alta cucina come al Moma di New York, al Centre Pompidou a Parigi o al Museo d’arte Contemporanea di Barcellona. Per una esperienza culinaria completa, infatti, in molti oltre alla stagionalità, la sostenibilità e l’esteticità delle pietanze cercano una location esclusiva e musei o palazzi storici sono sicuramente luoghi che si prestano perfettamente.

Tanti chef stellati italiani negli ultimi anni hanno investito in luoghi di cultura come musei, palazzi e ville storiche dove sono sorti esclusivi ristoranti d’alta cucina. A Bagheria, come ha spiegato l’esperto in comunicazione, la giunta guidata dal sindaco Filippo Maria Tripoli sta lavorando in questa direzione, infatti, a Villa Cattolica, sede del Museo Guttuso, verrà realizzato un ristorante di alta cucina che andrà sicuramente a coniugare tre componenti come il cibo, il turismo e l’arte che saranno certamente un grande volano per l’economia bagherese.

A organizzare, coordinare e moderare l’evento Marina Mancini che ricopre il ruolo di addetto stampa del Comune di Bagheria ed è tra i coordinatori regionali di PA Social.

© Riproduzione riservata