Baglio Soria Resort & Wine Experience riapre i battenti e lo fa in assoluta sicurezza, garantendo agli ospiti la programmazione di visite e degustazioni e il pieno utilizzo delle strutture, compreso il ristorante.

La Sicilia del vino di qualità con l’enoturismo e la famiglia Di Gaetano, riapre il suo Wine Resort e il ristorante di Baglio Sorìa a ospiti e winelover. I segnali di una possibile ripartenza trovano consistenza nel fatto delle crescenti richieste di prenotazione.

“C’è un desiderio di Sicilia del vino e di immersione nella natura – spiega Irene Di Gaetano, responsabile per la proprietà dell’Hospitality di Firriato – che possiamo onorare con grande tranquillità e sicurezza. La campagna siciliana e il nostro Baglio si vivono soprattutto all’aria aperta. Apriamo il primo di agosto con tutte e 13 le camere disponibili, con gli spazi comuni dove osserveremo le regole di distanziamento e, finalmente, anche con il ristorante, punto distintivo della nostra proposta di convivialità in abbinamento ai nostri vini. Siamo fiduciosi e positivi perché la nostra terra, per l’andamento climatico, offre vacanze spettacolari anche in autunno inoltrato”. 

L’obiettivo è quello di intensificare le presenze di winelover e buongustai che, al di là dell’ospitalità alberghiera nel Resort alle porte di Trapani,possono scegliere Firriato per le sue proposte di wine experience e per le prelibatezze della cucina del ristorante, diretta dallo Chef resident Andrea Macca.

Le normali attività di visita e degustazione stabilmente programmate a Baglio Sorìa, si arricchiscono di due nuove proposte di prestigio: AperiCharme tutti i giovedì a partire dal 13 agosto 2020 e Convivio di Bacco, cena con degustazione guidata in compagnia dei vini must di Firriato, secondo un calendario predefinito e dedicato a terroir e vini differenti.

Si comincerà lunedì 10 agosto con Champagne dell’Etna all’insegna del metodo classico con Gaudensius Blanc de Blanc e Gaudensius Blanc de Noir, due espressioni emblematiche della viticoltura di montagna praticata nella tenuta di Cavanera Etnea (Castiglione di Sicilia – CT) che consentirà, ai winelover, di scoprire una filosofia produttiva centrata sull’eccellenza. Si concluderà in dolcezza con L’Ecrù, un passito naturale di assoluta finezza e dai sentori floreali di rara eleganza. 

La seconda cena degustazione Gli Charmantes è prevista per venerdì 14 agosto con cui Firriato accenderà i riflettori sui vini che saranno protagonisti dell’estate 2020: Charme BiancoCharme RosatoBayamore Bianco di Bianchi ed infine il Saint Germain Doux, una briosa bollicina che evoca effervescenti piaceri ricchi di sentori profumati. 

Martedì 18 agosto, il terzo appuntamento, con i vini della Tenuta di Calamoni di Favignana, “I vini unici di Favignana”, un viaggio eno-sensoriale su un fazzoletto di terra nel mare delle Egadi – emblema di una viticoltura eroica di mare – con produzioni di nicchia: Favinia La MuciaraFavinia Le Sciabiche e Passulè.

L’ultimo incontro del mese di agosto (sabato 22) – è dedicato a I Super Autoctoni Siciliani – con etichette ed annate prodotte nelle quattro tenute agricole dell’agro trapanese, vini che hanno fatto la storia di FirriatoSaint GermainQuater Vitis BiancoQuater Vitis Rosso e l’immancabile passito dolce naturale L’Ecrù.