Sapori della tradizione, profumi inebrianti e materie prime d’eccellenza sono gli elementi caratterizzanti di Ciurma, che sbarca al molo trapezoidale del porto di Palermo e lo fa con una grande novità: il sushi mediterraneo.

Il Gruppo Crimont differenzia, così, la sua offerta gastronomica dalle altre sedi. Oggi, Crimont, conta tra le sue aperture di successo a Palermo anche “Capocollo” (via Maqueda 200). Ma non è finita qua: è stato da poco inaugurato un terzo brand, una friggitoria che richiama le atmosfere dei quartieri popolari a cui è stato dato il nome di “Panaro” (sempre a Palermo, via Maqueda 288): oggetto simbolo della tradizione popolare, qui assume un importantissimo ruolo che regalerà un’esperienza pronta a trasportare l’ospite negli anni ’50.

In tre anni, il format “Ciurma” ha aperto il suo terzo punto vendita: prima ha conquistato il cuore di Palermo, approdando in Via Maqueda, poi ha aperto i battenti al Centro Commerciale Forum. Ad ottobre, è approdato al Palermo Marina Yachting, insieme ad altri importanti marchi del food siciliano e non solo. Ciurma al molo trapezoidale è un ristorante con un panorama mozzafiato: si può godere sia della vista sul lago, con la meravigliosa fontana danzante, sia della vista sul mare. 

A dare vita a questo grande progetto, due imprenditori, Luca Montoneri e Giuseppe Gennaro, giovani, intraprendenti e visionari che hanno scelto di offrire nei loro locali esperienze immersive, con attenzione alla freschezza delle materie prime, dove poter godere di relax e buona compagnia.

“Abbiamo creato uno spazio avvolgente – spiegano Montoneri e Gennaro – dove sperimentare vecchi e nuovi abbinamenti, e dove l’attenzione ai dettagli rende unica l’esperienza gastronomica”. Con il nuovo locale al molo trapezoidale, che rappresenta il raccordo tra porto e centro storico, è stato centrato l’obiettivo di ritrovare il mare: l’elemento identitario del format di “Ciurma” dove, com’è noto, vengono proposti piatti di mare preparati in chiave informale e contemporanea.

LEGGI ANCHE: Ciurma, l’officina del pesce presente con due ristoranti a Palermo

Portate appetitose e sfiziosi panini di pesce sono le loro specialità che si susseguono in un menù gustoso e colorato. Frittura di calamari, stracciatella, baccalà, perlage di basilico, sono alcuni degli ingredienti che hanno un ruolo centrale nella nuova proposta al Palermo Marina Yachting. Ingredienti che insieme, in un abbinamento perfetto, portano a ricordare e rivivere sapori della nostra terra. Da provare i “Paranza Roll” con tempura di totano e calamaretti fritti, i “Ciurma Roll” con polpo in tempura, crema di patate e stracciatella di bufala e il “Roll mediterraneo” con nero di seppia, gambero rosso e ricci. Il menù di Ciurma disponibile a pranzo e a cena, si può provare anche in una formula tutta nuova durante l’aperitivo con l’”happy sushi”.

A Luca Montoneri e Giuseppe Gennaro si è affiancato di recente Alberto Spata. I tre giovani, veri fanatici della ristorazione, lavorano ponendosi sempre nuovi obiettivi, ed oggi sono soprattutto impegnati per portarne a termine uno davvero importante: lanciare Ciurma al di fuori della Sicilia.

© Riproduzione riservata