Si svolgerà per la prima volta a Palermo IT.A.CÀ, il Festival del turismo responsabile, nell’unica tappa siciliana, dal 18 al 20 settembre. Il Festival, che è stato premiato dall’Organizzazione Mondiale del turismo dell’ONU per l‘eccellenza e l’innovazione nel turismo, è stato portato in Sicilia dalle cooperative Palma Nana, da Addiopizzo Travel, da Rigenerazioni (Cotti in Fragranza) e da Libera Terra Mediterraneo.

Il festival invita a scoprire luoghi e culture attraverso itinerari a piedi o in bici, workshop, seminari, laboratori, mostre, concerti, documentari, libri e degustazioni per lanciare un’idea di turismo più etico e rispettoso dell’ambiente e di chi ci vive. Quest’anno il tema della manifestazione sarà la Bio-diversità.

Di seguito il programma della manifestazione:

VENERDÌ 18 SETTEMBRE

Tavola Rotonda Turismo responsabile: le buone pratiche nei territori. Il turismo responsabile attuato secondo principi di giustizia sociale ed economica e nel pieno rispetto dell’ambiente e delle culture. Esempi e luoghi dove forme di turismo responsabile riconoscono la centralità della comunità locale rendendola protagonista del racconto del proprio territorio.

Al tavolo parteciperanno i responsabili di AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile), SlowFood Italia, Aree Protette, Comune di Palermo, Legacoop Sicilia, sono stati invitati Assessorato Regione Siciliana, operatori del turismo (Guide Turistiche, B&B, operatori del Turismo Responsabile) cittadini e viaggiatori

SABATO 19 SETTEMBRE

Mattina: Bio-Diversità Culturale, Palermo e la sua anima multiculturale e sociale

Un tour nel cuore della città multietnica di ieri e di oggi: seguendo le tracce lasciate da arabi, ebrei, bizantini e normanni nei secoli passati, per scoprire la nuova Palermo composta da autoctoni e migranti in un mix di culture diverse. Il Walking Tour si concluderà con una testimonianza da Moltivolti.

Pomeriggio: passeggiata con degustazione tra le vigne

Bio-Diversità, lavorare la terra, riscatto sociale e culturale. Incontro con Libera il g(i)usto di viaggiare, il progetto di turismo responsabile legato alla valorizzazione dei beni confiscati e dei territori dove operano le cooperative Libera Terra, si prefigge di dimostrare concretamente che il turismo responsabile è strumento per la valorizzazione del territorio e delle realtà che operano con criteri di legalità, non considerandoli eccezionali ma la base “normale” del vivere comune, e che sono espressione di sana e virtuosa imprenditoria sociale.

DOMENICA 20 SETTEMBRE

Mattina: laboratorio e snorkeling, un mare di biodiversità

Il Mare, le aree protette e la Bio-Diversità, risorsa e benessere. Passeggiata a Capo Gallo Riserva Naturale Terrestre e Area Marina Protetta. Una cassaforte di biodiversità dentro la città di Palermo, percorso esplorativo di educazione ambientale per adulti, ragazzi e bambini che attraverso il gioco, l’osservazione partecipata e l’interpretazione ambientale stimolerà alla conoscenza della Riserva di Capo Gallo, per coglierne la bellezza e la voglia di contribuire alla protezione per sentirla sempre di più parte del nostro patrimonio cittadino e personale. Incontro con testimoni del sapere e con conoscitori del mare.

Pomeriggio: visita, viaggio nella biodiversità nell’ Orto Botanico di Palermo

I Custodi della Bio-Diversità. Visita dell’Orto Botanico di Palermo, un enorme museo all’aperto, con oltre duecento anni storia ricco di innumerevoli specie vegetali, che ne fanno un luogo ricchissimo di espressioni di flore diverse provenienti da tutti i continenti.. La visita si concluderà con un incontro con il direttore dell’Orto Botanico i responsabili dell’Area Museale dell’Università e con CoopCulture.

Per tutte le informazioni e il programma completo consultare il sito www.festivalitaca.net