Era uno dei tantissimi eventi, che si ripetono ormai da anni a Palermo, che è saltato durante il lockdown. Ma gli organizzatori hanno fatto di tutto per far sì che si svolgesse l’edizione 2020 e gli amanti dei libri e della cultura avranno la possibilità di partecipare ad uno degli eventi più amati e partecipati in città. Infatti dal 24 al 27 settembre torna “Una Marina di libri”, manifestazione giunta all’undicesima edizione, che si svolgerà anche quest’anno nella suggestiva location dell’Orto Botanico.

Il festival dell’editoria, organizzato dal C.C.N. Piazza Marina & Dintorni, Navarra editore e Sellerio in collaborazione con la Libreria Dudi, con la partnership dell’Università degli Studi di Palermo, vedrà la presenza di ottanta editori provenienti dalla Sicilia e da tutta Italia e si svolgerà con particolare attenzione ai protocolli regionali sul distanziamento e sugli eventi pubblici.

Ovviamente l’edizione di quest’anno sarà diversa dagli altri anni e molte presentazioni avverranno attraverso collegamenti in streaming su grande schermo e pubblico presente limitato, per evitare assembramenti nel rispetto delle norme anti contagio. Gli ingressi infatti saranno scaglionati con un numero massimo di 350 persone ogni due ore. Tutti i visitatori avranno quindi due ore per visitare la fiera e il biglietto avrà un costo di 3 euro.

Il programma vede la presenza di due rassegne particolarmente amate dal pubblico della manifestazione: “Gli scrittori che ci mancano”, omaggi a scrittori e scrittrici scomparse, che quest’anno saranno dedicati a Amelia Rosselli (con la partecipazione di Renzo Paris e le letture di Gisella Vitrano), Michele Perriera, Asimov e Bradbury nelle edizioni di Urania, collana storica Mondadori di science fiction (con Franco Forte) e Flannery O’ Connor (con Gaja Lombardi Cenciarelli e letture di Salvatore Galati); e “Donne in amore“, progetto ideato da Sara Scarafia.

Confermato anche l’appuntamento con i gialli e la scrittura poliziesca grazie agli incontri promossi dalla Questura di Palermo che analizzano la sovrapposizione tra i “Commissari di carta” e quelli sul campo, a partire quest’anno dai libri “L’assassino scrive 800A” di Francesco Bozzi e “Mercato nero” di Gian Mauro Costa; così come quella sulla letteratura lgbt grazie alla collaborazione con il Palermo Pride (“Il volto delle streghe” d Renzo Conti).Nell’edizione 2020 vi sarà infine nuova rubrica “Marina rolls”, ideata da Matteo Di Gesù su libri musicali attraverso cui racconteremo Le donne del Soul e le Rocket Girls con Luca D’Ambrosio e Laura Gramuglia.