Dopo la nomina di Angelo Merlino nel ruolo di Presidente nel maggio dello scorso anno, dopo un’empasse durata 12 mesi, si definisce la composizione del Consiglio del Parco delle Madonie, con la nomina dell’Avv. Giuseppe Muffoletto, sindaco di Gratteri, nel ruolo di vice-presidente e dell’Avv. Marcello Catanzaro, Sindaco di Isnello, nuovo componente del Comitato Esecutivo.

Si conferisce così piena operatività all’ente, impegnato nell’attività di rilancio del territorio madonita attraverso il potenziamento delle infrastrutture el attuazione di politiche di contrasto e di argine allo spopolamento.

Foto di Giovanna Gebbia

A compiacersi della definizione dell’organigramma operativo dell’ente è stato il presidente dell’Ente Parco delle Madonie il dott. Angelo Merlino: “Sono soddisfatto in primo luogo perché si vanno a ricomporre gli organismi di coordinamento del Parco. Inoltre le figure individuate negli Avvocati Muffoletto e Catanzaro – chiosa il presidente Merlino – hanno l’entusiasmo giusto e sono convinto che apporteranno il giusto supporto nelle scelte strategiche che il Parco si ritroverà a valutare e affrontare”.

Il parco delle Madonie, ricordiamo, è un’area naturale protetta  istituita nel 1989 che al suo interno possiede vette che raggiungono i 1.979 metri di quota e ospita oltre la metà delle 2.600 specie presenti in Sicilia. Per quanto riguarda i paesi che si trovano all’interno del parco se ne contano quindici: Caltavuturo, Castelbuono, Castellana Sicula, Cefalù, Collesano, Geraci Siculo, Gratteri, Isnello, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Polizzi Generosa, Pollina, San Mauro Castelverde, Scillato e Sclafani Bagni.