L’ottimista è colui che nella crisi vede solo opportunità. Un approccio audace ed ottimista è infatti il mood perfetto per scampare ai pericoli della depressione economica e permettere a chi è in grado di investire sul proprio know how, di spiegare le vele e andare lontano. E’ proprio questa visione ad aver stimolato due giovani nisseni, Marco ed Elisa Tiranno ad accelerare il lancio della loro startup innovativa Tasting Trip, viaggio nella degustazione, la loro impresa digitale che ha come scopo quello di avvicinare gli utenti al mondo del vino, permettendo l’interazione comodamente da casa, attraverso l’acquisto di un box contenente sei bottiglie diverse combinato insieme alla prenotazione di una diretta streaming con il sommelier. Non si tratta di un corso da sommelier nè di una lezione, ma di un modo diverso di trascorrere una serata, che sia un percorso da condividere in coppia o insieme agli amici o in famiglia, è l’opportunità per fare un approfondimento sul vino guidati da remoto da un esperto capace di costruire e modulare il percorso su misura degli utilizzatori secondo le loro necessità e disponibilità di tempo.

Marco ed Elisa hanno riversato le loro competenze in questa impresa digitale che, complice la situazione inaspettata quale quella delle misure restrittive, sta già registrando dei numeri di tutto rispetto a pochi giorni dal lancio della piattaforma. 

Il background dei due giovani innovatori è di tutto rispetto: Marco è sommelier, fondatore insieme alla sorella Elisa della start up, enologo, agronomo e per due anni ha anche lavorato a Chicago per un famoso importatore di vini per poi rientrare in Italia preso dalla nostalgia di casa. Elisa, la sorella, è anche lei una giovane professionista affermata, laureata in Managment per le imprese all’università Cattolica del Sacro Cuore di Milano ed è in questa esperienza supporter logistico, finanziario e morale alle idee di Marco. Anche lei appassionata da sempre di vini, intuisce subito che l’idea del fratello è vincente e decide di lanciarsi insieme a lui in questa esperienza imprenditoriale. 

“Il cuore del progetto è rendere l’esperienza della degustazione alla portata di tutti, semplificare l’approccio al vino e rendere facili le conoscenze tecniche di base” racconta Marco. “Sono sempre stato convito che il vino è e nasce per tutti. Con il cambiare delle priorità della vita mi sono reso conto di quanto fosse difficile organizzare con gli amici una degustazione: tra gli impegni di famiglia che vedono molti dei miei amici genitori di figli piccoli o la voglia di passare una serata a casa nel weekend e, non da ultima, la preoccupazione di mettersi alla guida alla fine di una serata dove l’alcol è stato copioso, sono tutte ragioni che mi hanno portato a pensare che questa da remoto fosse una modalità di intrattenimento che poteva trovare un mercato”.

Quando abbiamo pensato al progetto abbiamo curato i dettagli, poi due mesi fa è arrivato il Covid19 a cambiare tutto. Oggi il perché ha assunto sempre più rilevanza a causa delle misure di distanziamento” continua Elisa, “soprattutto ci piaceva l’idea di permettere alle persone di vivere l’esperienza in un luogo sicuro qual è la loro casa. Sappiamo che nella confort zone e dietro al pc diminuiscono le inibizioni e crediamo sia possibile trovare più facilmente il punto di incontro tra consumatore curioso e produttore che vuole raccontare il suo vino e il suo territorio.”

L’offerta di Tasting Trip spazia tra cinque cubi differenti e altrettanti percorsi di viaggio che prevedono l’abbinamento dell’esperienza di degustazione alla diretta streaming con il sommelier. Diverse sono le combinazioni ed esiste anche possibilità di personalizzare la scelta dichiarando le proprie preferenze, o ancora, scegliere formati ridotti da degustare in coppia o da soli ad un prezzo più contenuto e contattare l’esperto prima della degustazione per fare ad esempio domande sulla giusta temperatura di degustazione dei vini. 

Le scelte dei box sono assortite tra BACCO, che comprende sei tipologie differenti di vini tra bianchi, rossi, passito e bollicine, EOLO, il cubo per la degustazione dei soli vini bianchi, GIOVE con una selezione di vini rossi e APOLLO con bollicine e rosè. Ogni box contiene le schede tecniche dei vini, penne, apribottiglie e talloncini adesivi per annotare il vino appena bevuto.La mission dell’impresa di Elisa e Marco è quella di rendere il consumatore consapevole nella scelta del vino tra gli scaffali del supermercato o in enoteca.