Da oggi è in esecuzione il nuovo Dpcm con cui è stata classificata la Sicilia in zona arancione. Uno dei provvedimenti del nuovo decreto è quello che non ci si può spostare dal proprio comune di residenza se non per comprovate esigenze di lavoro, motivi di salute o assoluta urgenza. Per questo in caso di spostamento in un comune diverso da quello di residenza occorre compilare un’autocertificazione da mostrare in caso di controllo.

Bar, ristoranti e pizzerie con il nuovo provvedimento non possono più aprire al pubblico per le consumazioni all’interno dei locali ma è possibile l’asporto e il domicilio fino alle ore 22 con divieto di consumazione sul posto o nelle vicinanze.  Chiusi anche pub, gelaterie e pasticcerie, ma restano attive le mense e il catering. Chiusi, infine, nei festivi e nei prefestivi i centri commerciali, ad eccezione delle attività essenziali al loro interno come farmacie, parafarmacie, generi alimentari, edicole e tabacchi.