Nella notte il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il Ministro della Salute Roberto Speranza hanno firmato il nuovo dpcm contenente le nuove misure per il contrasto al contagio da Covid dopo l’impennata di casi nelle ultime settimane. Le misure anti contagio del nuovo dpcm firmato saranno valide per i prossimi trenta giorni. Tra i provvedimenti più drastici c’è stata una vera e propria stretta sulla movida per evitare i grandi assembramenti tra i più giovani fuori dai locali e quindi a risentirne di più saranno proprio i pub.

Ristoranti e bar avranno l’obbligo di chiudere alle 24 ma dalle 21 sarà vietato consumare in piedi, quindi potranno continuare a servire i clienti solo i locali provvisti tavoli, al chiuso o all’aperto. Dovranno chiudere alle 21 quindi tutti i locali sprovvisti di tavoli come ad esempio molti che somministrano alcolici o alcuni street food. Resteranno chiuse le discoteche mentre saranno permesse fiere e congressi.

Il nuovo dpcm vieta, inoltre, le feste private al chiuso o all’aperto con la “forte raccomandazione” a evitare di ricevere in casa, per feste, cene o altre occasioni, più di sei familiari o amici con cui non si conviva.