Con l’estate alle porte gli italiani intensificano la ricerca di una soluzione che possa garantire momenti di relax e divertimento unici e irripetibili, da coniugare con la garanzia della sicurezza.

Andare per mare rappresenta, d’altronde, un efficace antidoto non solo per isolarsi dal mondo e dalla terraferma, ma anche per distrarsi dalla negatività di questi mesi drammatici e recuperare un pizzico di positività. Per non parlare degli effetti benefici della cosiddetta “talassoterapia” che la vita in barca permette, ossia l’assorbimento di oligoelementi e sali che favoriscono il ripristino dell’equilibrio organico e permettono al nostro sistema immunitario di rafforzarsi e resistere alle aggressioni esterne.

Condividere la vacanza con il proprio nucleo familiare assicura una vacanza serena e questa è la ragione per cui si contano molte prenotazioni da parte di gruppi formati da una o due famiglie . Il dato che risalta è l’incremento del 50%, rispetto allo scorso anno della ricerca di catamarani.

Nelle preferenze di quanti oggi hanno prenotato, le Eolie si confermano come una delle mete preferite, difatti l’arcipelago garantisce un mare cristallino dai fondali prevalentemente rocciosi, un mix di relax e tranquillità, ideale per avventurarsi alle scoperta delle isole; con brevi spostamenti da un’isola all’ altra scoprendo le baie più nascoste, dove sono assicurati bagni, snorkeling e lo spettacolo di un silenzio ormai dimenticato.

I mesi più sono richiesti sono ovviamente agosto (+17%) e luglio (+15%) e in ogni caso la vacanza in barca viene percepita come esperienza sicura per l’estate, infatti quest’anno andare per mare è percepito come sinonimo di sicurezza. Qui non si tratta di passare una settimana in una di quelle mastodontiche navi da crociera dove migliaia di persone trascorrono le giornate assiepate al ristorante o al casinò. In una barca a vela si sta con i familiari, con la propria compagna o con i propri amici. Si mollano gli ormeggi e ci si immerge nella natura pianificando rotte e scali a proprio piacimento. Si entra in un’altra dimensione fatta solo di benessere. Chi decide di partire in barca potrebbe essere più sereno approdando su baie, isole e porti sicuramente meno affollati. E per chi non ha una propria barca c’è sempre la possibilità del noleggio. Trovarsi circondati e immersi nella natura selvaggia, e percepire un profondo contatto con questo ecosistema è un’esperienza, d’altronde, possibile solo a bordo di una barca.