Biscotti di San Martino con Moscato

In Sicilia ogni ricorrenza ha i suoi piatti e dolci tipici e oggi l’11 novembre, in occasione di San Martino, il grande protagonista è il biscotto che prende appunto il nome del santo. Il biscotto nasce da un’antica ricorrenza contadina, infatti, in questo periodo venivano rinnovati i contratti agrari e per l’occasione si festeggiava con il vino novello accompagnato dai Biscotti di San Martino e da qui nasce il detto “A San Martino ogni mosto è vino”.

Oltre alla versione classica dei biscotti di San Martino che si intingano nel vino novello o nel moscato, ci sono altre due versioni molto più golose. La prima è il Biscotto di San Martino farcito con crema di ricotta, dolce preparato in questo periodo principalmente nelle pasticcerie di Palermo e provincia. Il biscotto è quello tradizionale a base di farina, zucchero, anice nero, cannella e chiodi di garofano. Successivamente il biscotto viene bagnato nel rum o nel moscato e infine viene farcito con ricotta dolce, gocce di cioccolata e decorato con zucchero a velo e cacao in polvere.

Biscotti di San Martino farciti con crema di ricotta
Biscotti di San Martino Decorati

Infine esiste una terza versione di questi biscotti, infatti, in alcune pasticcerie e forni dell’isola vengono preparati i Biscotti di San Martino Decorati, ricoperti da una glassa di zucchero e riempiti all’interno con una deliziosa conserva a base di cedro e zuccata o da altri tipi di conserve che variano in base alle pasticcerie o ai diversi territori. La glassa che ricopre il biscotto viene realizzata in diversi colori e infine il biscotto viene decorato con con ghirigori sempre di glassa, confetti e cioccolatini incartati. La particolarità di questi biscotti sta nella loro morbilità.

Le foto dei Biscotti di San Martino farciti con crema di ricotta e dei Biscotti di San Martino Decorati provengono dalla Pasticceria Black Garden di Villabate (Palermo)