Abbiamo già dato l’incredibile notizia che nella seconda edizione di 50 Top Italy che si autodefinisce “Guida ai migliori ristoranti in Italia e nel Mondo” manchi tra i 50, addirittura tra i 100, “La Madia” di Licata, il ristorante che lo chef/patron Pino Cuttaia ha portato da anni alle 2 stelle Michelin e al top delle guide italiane.

Ora vi comunichiamo i nomi dei ristoranti che sono nelle varie categorie della guida.

Cominciamo con i Ristoranti oltre 120 €:

  • Duomo a Ragusa, chef Ciccio Sultano, 5° posto
  • Accursio a Modica, chef Accursio Craparo, 43°
  • Signum a Salina, chef Martina Caruso, 46°

Ristoranti fino a 120 €:

  • Balìce a Milazzo, chef Giacomo Caravello, 16°
  • Zash a Riposto, chef Giuseppe Raciti, 37°
  • Bavaglino a Terrasini, chef Giuseppe Costa 40°
  • I Pupi a Bagheria, chef Tony Lo Coco, 45°

Trattorie/Osterie:

  • Corona Trattoria a Palermo, chef Marco Garitta, 26°
  • Don Ciccio a Bagheria, chef Salvatore Castronovo, 50°

Low Cost:

  • Fud Bottega Sicula a Catania, patron Andrea Graziano, 8°
  • I Banchi a Ragusa, patron Ciccio Sultano, 11°
  • Verci Vini e Merende a Bagheria, 31°
  • Antica Focacceria San Francesco a Palermo, 32°
  • Scirocco a Catania, patron Marco Timpanaro, 40°

Facciamo i complimenti ai nostri corregionali che si sono distinti e specie a Bagheria che si dimostra sempre e più “Città del Gusto”.