“Siciliano di nascita, Napoletano di crescita” è cosi che si definisce Ivan Cappuccio, classe ’81, titolare, nonché, pizzaiolo di “Anima e Core”, pizzeria situata tra i vicoli della nostra splendida Ortigia (Sr).

La sua formazione come pizzaiolo, infatti, è stata fortemente influenzata dall’esperienza nella città partenopea, dove negli anni ha avuto l’opportunità di lavorare presso numerose pizzerie storiche, approfondendo le proprie conoscenze sulla pizza STG ed apprendendo l’arte della vera pizza Verace.

Nel 2017 il lancio del progetto “Anima e Core”. La sua filosofia è ben chiara. “Un impasto altamente idratato realizzato solo con farine non raffinate, macinate a pietra e di grani antichi, tale da rendere la pizza leggera e altamente digeribile. La scelta degli ingredienti è ricaduta principalmente su prodotti siciliani e presidi slow food “.

Durante il periodo di lockdown, l’intero staff di “Anima e Core” non si è perso certo d’animo, e grazie ad un minuzioso e preciso studio di nuovi impasti, è riuscito a rendere speciale la quarantena di tantissimi Siracusani portando direttamente nelle loro case una pizza di altissima qualità.

Finalmente, da due settimane circa, la riapertura al pubblico. Nel loro menù ritornano i fritti, i crocchè, le frittatine e le loro pizze nelle due famose versioni: anima sicula e anima verace. Il cliente, infatti, ha la possibilità di scegliere due tipologie di impasto: uno prettamente siculo ed un altro di stampo verace.

In merito al futuro, nonostante le difficoltà affrontate nel recente periodo, Ivan Cappuccio si mostra molto fiducioso e positivo grazie anche alla compattezza del suo staff. Ci svela, inoltre, uno dei suoi futuri progetti: la realizzazione di una sala dedicata esclusivamente ai percorsi degustativi.