La Cassata è senza ombra di dubbio la regina della pasticceria in Sicilia, mentre il cannolo è il re. Un dolce, a base di crema di ricotta, che non può mancare nelle tavole dei siciliani specialmente nei giorni di festa come Natale e Pasqua, molto sentiti nell’isola. La cassata è storicamente preparata in due versioni: quella tradizionale a base di ricotta zuccherata, pan di Spagna, pasta reale e frutta candita e la versione al forno, usata più nel palermitano, preparata in un involucro di pasta frolla con zucchero a velo sopra che contiene all’interno crema di ricotta e gocce di cioccolato fondente; versione quest’ultima priva di frutta candita e di pasta reale.

Un’ ulteriore versione della cassata viene fatta a Villabate, cittadina vicino Palermo, ed è la famosa Cassata del Barone della pasticceria Black Garden. Questa particolare cassata è molto richiesta in provincia ma non solo, infatti, durante le festività di Natale e Pasqua tantissime cassate vengono spedite non solo nella regione ma anche al di fuori della Sicilia. Il nome della cassata deriva dal soprannome, Barone, dato in paese al fondatore della pasticceria Salvatore Fontana che nel 1980 tornò dagli Stati Uniti e aprì il Black Garden che ora è gestito dal figlio Pietro.

La particolarità della Cassata del Barone, che la rende unica nel suo genere, è l’assenza sia della pasta reale, utilizzata in quella tradizionale, sia della pasta frolla, utilizzata in quella al forno. La Cassata del Barone è, infatti, ricoperta di crema di ricotta anche all’esterno e poi decorata dall’immancabile frutta candita sopra. Una particolarità che rende il gusto della cassata unico e inconfondibile, meno dolce per la mancanza della pasta reale che è fatta di farina di mandorle e zucchero.

Black Garden – La Pasticceria Siciliana
Corso Vittorio Emanuele, 542-544 Villabate (Pa)
+39 091 614 4587
www.lapasticceriasiciliana.it