Barbara Tamburini

Il Gruppo Duca di Salaparuta annuncia una collaborazione eccellente, quella con la pluripremiata wine maker toscana, l’enologa Barbara Tamburini che affiancherà il team tecnico Duca di Salaparuta come consulente per la creazione dei vini di quest’ultima e quale supervisore dei prodotti Corvo.

Barbara Tamburini è una libera professionista che ormai, nonostante la sua giovane età, è l’enologo di molteplici cantine in Toscana, Umbria, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna ed ora anche in Sicilia con una grande e gloriosa azienda che ha fatto la storia del vino di eccellenza siciliano, uno su tutto il famosissimo Duca Enrico che dal 1984 ha fatto conoscere al mondo le capacità e l’esclusività del Nero d’Avola in purezza.

Barbara, dopo la profonda conoscenza dei tanti vitigni con cui lavora, potrà dedicarsi agli autoctoni siciliani sempre mantenendo fermo il proposito di far esprimere ai vini di cui si prende cura gli elementi di riconoscibilità aziendale prima e territoriale poi, sempre alla ricerca delle massime espressioni qualitative, tenendo presente il gusto del consumatore e quindi con un occhio alle tendenze del mercato. Ormai da tanti anni vede riconosciuta la sua esperienza e professionalità essendo nominata presidente di giuria al Concours Mondial de Bruxelles.

E’ stata insignita dell’Oscar del Vino come Miglior Enologo d’Italia, “Premio Giacomo Tachis 2019”, da parte di Bibenda e Fondazione Italiana Sommelier. Visto che le piace volare alto rappresenta la quinta donna al mondo che è salita su un MB339, il mitico aviogetto delle Frecce Tricolori, ed insieme al comandante della Pattuglia Acrobatica Nazionale, ha fatto un’ora di volo acrobatico nei cieli del Friuli.

“Come è facile immaginare sono estremamente onorata di aver ricevuto questo incarico, che evidentemente mi coinvolge in una realtà di enorme importanza per l’enologia italiana e siciliana in particolare. – dichiara Barbara – Il mio impegno professionale è fortemente teso a dare un contributo concreto allo sviluppo dei progetti di questo grande Gruppo, in un’ottica di consolidamento degli ottimi risultati fin qui raggiunti e di inserimento di idee innovative, pur se strettamente connesse con la realtà aziendale e territoriale”.

ingresso della cantina

Duca di Salaparuta di Casteldaccia è una delle più antiche cantine siciliane, addirittura dal 1824, già famosa quando le cantine isolane note si potevano contare sulle dita di una mano. Dopo una parentesi di proprietà della Regione Siciliana fu acquistata nel 2001 dall’ ILLVA di Saronno, quella del popolare Amaretto. Oggi il gruppo Duca comprende tre marchi: Corvo, Duca di Salaparuta e Florio, altra storica cantina; possiede oltre 100 ha di proprietà ma gestisce ben 2.300 ettari di vigneti con una produzione di milioni di bottiglie più 3 milioni con la Florio.

www.duca.it