Domenica 26 dicembre su Rai Uno, a partire dalle 12. 30, Linea Verde farà un viaggio nella provincia di Palermo, attraversando il Parco Naturale Regionale delle Madonie. 

Il Parco delle Madonie è stato istituito come area naturale protetta nel 1989 e possiede al suo interno vette che raggiungono i 1.979 metri di quota, oltre a ospitare la metà delle 2.600 specie di fauna e flora presenti in Sicilia. Biodiversità paesaggistica e culturale che si declina nei 20 paesi che fanno parte dei comuni del Parco: Caltavuturo, Castelbuono, Castellana Sicula, Cefalù, Collesano, Geraci Siculo, Gratteri, Isnello, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Polizzi Generosa, Pollina, San Mauro Castelverde, Scillato e Sclafani Bagni, Alimena, Blufi, Bompietro, Gangi, Lascari.

La data del 29 giugno 2021 ha segnato una svolta nella vita del Parco dal momento che il Consiglio del Parco all’unanimità ha deliberato l’ingresso di Alimena, Blufi, Bompietro, Gangi e Lascari, comuni che fino ad allora erano rimasti fuori. Questo arricchisce ulteriormente il panorama e aumenta le potenzialità del Parco, prova che le comunità locali hanno ben compreso i vantaggi che derivano dall’appartenenza all’area protetta. 

L’appartenenza al Parco è un valore aggiunto in ordine alle possibilità di crescita economica e culturale. Maggiore consapevolezza delle potenzialità territoriali porta anche a un ritorno, da parte dei giovani, e una ritrovata volontà di investire e di creare, a partire dalla ricchezza della terra e da pratiche antiche mai perdute.

Beppe Convertini e Peppone cominceranno il loro percorso dalla spiaggia di Cefalù, una delle coste gettonate della Sicilia nel periodo estivo, che d’inverno esprime un fascino diverso, nuovo. Convertini, da qui, entrerà in un’auto d’epoca, una delle tante che gareggiano alla Targa Florio, una gara automobilistica che si svolge da oltre un secolo sulle difficili curve del Parco.

Peppone invece, salirà subito sulle montagne, e nella zona di Geraci Siculo incontrerà un giovanissimo pastore che ha deciso di rimanere nella sua terra e portare avanti il mestiere delle generazioni che lo hanno preceduto. Camminando, si sposterà nel territorio di Gangi, dove una ragazza compie ogni anno una transumanza, non con mucche o pecore, bensì con gli asini, riscoprendo come a contatto con questi animali si percepiscano i sentimenti più profondi della vita.

Insieme al Presidente del Parco delle Madonie, Beppe salirà in alta quota per conoscere le particolarità naturalistiche di questa catena montuosa che, se si esclude l’Etna, conta le cime più alte di tutta la Sicilia. Si sposterà poi anche lui a Gangi, dove compirà un percorso tortuoso a bordo di un fuori strada per raccogliere le olive tardive.

A Petralia Soprana, invece, conoscerà una famiglia che porta avanti una tradizione antichissima, quella dei carretti siciliani. Sempre a Petralia Soprana, Peppone, nei vicoli del borgo, accompagnerà un gruppo di ragazzi che suonano strumenti a fiato nei giorni natalizi. Insieme a loro si concluderà il viaggio dei nostri conduttori, che dalla piazza del paese faranno un brindisi per augurare a tutti buone festività.

© Riproduzione riservata