Prende forma il nuovo Dpcm che sarà in vigore dal prossimo 4 dicembre. E tra le misure che con tutta probabilità verranno inserite nel provvedimento ci sono la chiusura di ristoranti a Natale e Santo Stefano, il coprifuoco alle 22 anche a Capodanno, le Regioni blindate.

Le nuove regole non sono ancora certe, anche perché le opinioni su alcune delle norme divergono: un nuovo passaggio sarà fatto con il Cts e con le Regioni, oltre che nel governo. Ma al termine di un vertice fiume del premier Giuseppe Conte con i capi delegazione di maggioranza, sembra prevalere la linea di chi vuole blindare il Natale, per limitare i rischi della terza ondata. E quindi: spostamenti tra le Regioni solo per i residenti, chiusura di bar alle 18, orari prolungati per i negozi per evitare assembramenti ma con coprifuoco rigido alle 22, anche nelle vigilie di Natale e Capodanno.

La Sicilia a prescindere che sarà zona gialla dovrà rispettare il nuovo dpcm per il Natale e le feste che limiterà nuovamente l’inazalmento dei contagi.