Il pastry chef Ivano Molinaro con il suo panettone

La domenica tra artigianato e gusto di Sanlorenzo Mercato si è conclusa la prima edizione del Panettone Artigianale Festival con la vittoria del pastrychef bagherese Ivano Molinaro, in un tripudio di colori, profumi e sapori.

Il panettone siciliano artigianale più buono parla bagherese. Ad aggiudicarsi la sfida del 18 dicembre a Sanlorenzo Mercato a colpi di canditi, lievitazione naturale e ingredienti a km zero è il pasticciere bagherese Ivano Molinaro della pasticceria Molinaro Pastry Concept ( Corso Umberto I, n° 2 (Bagheria) – 091 276 0082). A decretarlo, accanto al voto popolare espresso dal pubblico, la giuria di esperti quali Gianni Paternó (Italia a Tavola), Maurizio Artusi, critico gastronomico (Cucina Artusi), Viviana Prester esperta enogastronomica e Food and wine writer.

Al vaglio della giuria, l’analisi di forma, profumo e sapore, per giudicare il migliore della categoria. Il Panettone Artigianale Festival è uno dei format gastronomici ideati da All Food Sicily per Sanlorenzo Mercato con l’obiettivo di promuovere le eccellenze siciliane. Infatti, per tutto il 2023 Sanlorenzo Mercato si arricchirà di festival gastronomici a tema nel weekend di ogni fine mese, coinvolgendo addetti ai lavori, ma anche semplici appassionati, per un viaggio sensoriale tra i prodotti di punta della cucina siciliana.

In questa prima edizione del festival i produttori hanno proposto gli assaggi delle proprie specialità presentando la loro interpretazione siciliana del tipico dolce meneghino, in un confronto diretto con il consumatore che ha così scoperto segreti e particolarità di un prodotto dolciario dalla lavorazione artigianale.

“Sono davvero felice per questo riconoscimento perché dopo anni di corsi di perfezionamento con maestri della lievitazione come Fabrizio Donadoni che fu il primo a donarmi un pezzo del suo lievito madre – dichiara Ivano Molinaro – sono riuscito a realizzare una linea mia di panettoni tradizionali. Il mio segreto rimane sempre l’artigianalità che richiede sì dei processi più lenti però mi permette di poter selezionare materie prime eccellenti e produrre sempre panettoni di grandissima qualità.”

LEGGI ANCHE: Ivano Molinaro: “Il segreto del mio panettone? Tanta passione, sacrifici e studio”

Oltre la pasticceria bagherese sono stati assegnati dei premi speciali: la Pasticceria Sparacello di Castronovo di Sicilia del maestro Giuseppe Sparacello si è aggiudicata il premio per “Miglior Sapore“, il palermitano Fabrizio Cannone di Cannonedolci d’autore quello per il “Miglior Panettone Variegato” e il Panificio Martinez del maestro Giuseppe Martinez di Trapani ha ricevuto il premio per “Miglior Panettone del Territorio” per aver aver valorizzato le uve di Pantelleria.

Ad arricchire il viaggio di gusto lo speciale passito dell’azienda Musita, in un confronto aperto e diretto con il produttore che ne ha spiegato origine e caratteristiche, tra aneddoti e curiosità.

Nell’ultimo decennio il panettone è diventato parte integrante di molte pasticcerie siciliane, che hanno saputo reinterpretare un dolce del nord in chiave artigianale, spogliandolo del suo carattere seriale e rendendolo unico per sofficità, gusto e profumo.

© Riproduzione riservata