Il Touring Club Italiano e Legambiente hanno assegnato a Pantelleria il prestigioso riconoscimento delle Cinque Vele inserendo il comprensorio dell’Isola tra per prime quindici località italiane dove trascorrere una vacanza attenta all’ambiente, all’insegna della natura e dell’acqua pulita, ma anche di eccellenze enogastronomiche e luoghi d’arte. La Sicilia, grazie a Pantelleria, entra in questa classifica. A rendere nota la notizia è stato l’ufficio stampa del Parco Nazionale di Pantelleria.
   

“Il riconoscimento – riporta una nota del Parco – quest’anno è stato assegnato a 15 località marine. Al primo posto il comprensorio sardo di Baunei, seguito dalla Maremma Toscana guidata dal Comune di Castiglion della Pescaia (2 posto), dal litorale di Chia con il Comune di Domus de Maria sempre in Sardegna (3 posto), il comprensorio campano del Cilento Antico guidato dal Comune di Pollica (4 posto) e ancora quello della Costa d’Argento e l’Isola del Giglio guidato dal Comune di Isola del Giglio (5 posto). Per quanto riguarda la classifica delle Regioni, al primo posto la Sardegna con la bandiera a Cinque Vele che sventola su ben cinque litorali dell’isola, seguita da Toscana e Puglia a pari merito con 3 comprensori a cinque vele, segue poi la Campania con due, e Liguria (Cinque Terre) e Sicilia, appunto, con Pantelleria. L’isola è stata scelta per “la sua ricchezza in termini di biodiversità ed esperienze da vivere. Non solo mare, ma anche trekking, bike e wellness naturalistico”. Il consiglio di Vacanze Italiane è quello di percorrere a piedi i sentieri della Montagna Grande, di Monte Gibele, fino al lago di Venere e poi giù verso la costa, alla scoperta delle calette più nascoste mai troppo affollate, dove predominano i contrasti della pietra lavica e del mare. Un trekking che porta alla scoperta dei piccoli borghi, come Bugeber, e segue il profilo del paesaggio quasi completamente votato all’agricoltura e alla coltivazione della vite ad alberello, Patrimonio Unesco dell’isola. Elementi integranti di quel Turismo Esperenziale che l’Ente Parco Nazionale ha già reso possibile attraverso i Virtual Tour dell’isola che, arricchiti di contenuti suggestivi e realistici come la voce dei protagonisti dell’isola e foto in dettaglio, sono capaci di anticipare l’esperienza di viaggio.”