Cynara Festival e della 42esima edizione della Sagra del Carciofo di Cerda che, quest’anno si estende dal 20 al 28 aprile con un denso programma di iniziative ed incontri per celebrare la “civiltà del Carciofo”.

Il Sindaco Geraci ci racconta il profondo legame della comunità a questo appuntamento, nato nel 1982, e che da sempre coinvolge tutte le famiglie cerdesi. Un patrimonio di sentimenti e di entusiasmo vissuti con autentica partecipazione popolare che ha trasformato la città in una piccola ma importante capitale del Carciofo e della gastronomia, richiamando ogni anno migliaia e migliaia di persone provenienti da tutta la Sicilia e da altre regioni.

Tante le novità introdotte che si condenseranno in esperienze del Gusto, ricette e cooking show per esaltare il carciofo e la cultivar identitaria: lo spinoso cerdese.

LEGGI ANCHE: Dalla Sagra del Carciofo al Cannolo Festival: cosa fare nel weekend in Sicilia

Il Brand Sicilia si riconferma, con queste iniziative (il Cynara Festival), garanzia di qualità nel cibo, nel vino, nell’esperienza sui territori. La zona agricola contava più di 1700 ettari, oggi bisogna ritornare al passato cercando di dare prospettive ai giovani, occorre guardare al futuro e ai mercati nazionali ed internazionali attraverso alla creazione di piccole industrie conserviere visto che i prodotti come il carciofo sono utilizzati in diversi settori della ristorazione.

A tenere a battesimo il Cynara Festival e la 42^ edizione della Sagra, una madrina che Cerda la conosce molto bene: Giusina Battaglia, conduttrice di Giusina in cucina su Food Network.

© Riproduzione riservata