Ieri a Realmone la sesta edizione di “Sicilia in Bolle”. L’evento, dedicato alle bollicine siciliane, è stato organizzato dall’Associazione Italiana Sommelier Delegazione Agrigento e Caltanissetta, in collaborazione con AIS Sicilia.

Nonostante le limitazioni e nel rispetto delle normative vigenti i promotori sono riusciti a creare un ricco programma con importanti novità.

Quest’anno Sicilia in Bolle 2020 ha ospitato le semifinali e la finalissima della Prima Edizione del Concorso Miglior Sommelier di Sicilia, organizzato in partnership con DOC Sicilia. Una gara difficile per la quale i sommelier siciliani si sono preparati per mesi, che ha portato a decretare il miglior sommelier di Sicilia che avrà l’accesso alle fasi nazionali. I primi 4 finalisti hanno ricevuto anche una bottiglia magnum delle aziende partner.

L’evento è stato coordinato da Cristiano Cini, fondatore e responsabile della scuola concorsi nazionale Sommelier Ais nonché Presidente di AIS Toscana e direttore di Wine TV. Dopo le lunghe prove sostenute il vincitore di questa edizione è stato Pietro Giurdanella che per l’occasione è stato premiato da Antonio Rallo, Ceo di Donnafugata e Presidente della DOC Sicilia.