Ormai è assodato che quest’anno le vacanze le faremo all’interno dei confini nazionali e molti siciliani hanno scelto, anche per motivi di sicurezza visto che siamo tra le regioni meno contagiate d’Italia, di rimanere nell’isola per trascorrere le ferie estive. Anche per questo motivo la Sicilia potrebbe essere una meta molto gettonata per i turisti provenienti dalle altre regioni.

Oltre alle nostre meravigliose località turistiche quest’anno un’attrattiva molto importante sarà il nostro splendido mare che per il 2020 avrà ben 7 spiagge bandiera blu che sono state assegnate dall’organizzazione internazionale non governativa con sede in Danimarca, la FEE Foundation for Environmental Education (Fondazione per l’Educazione Ambientale) alle località turistiche balneari che soddisfano criteri di qualità relativi alla pulizia delle spiagge, delle acque di balneazione ed ai servizi offerti.

In una classifica comprendente altre 385 spiagge italiane la Sicilia con i suoi 1250 chilometri di costa ha ottenuto un prestigioso riconoscimento con sette bandiere blu: Menfi in provincia di Agrigento con il Lido Fiori Bertolino, Porto Palo Cipollazzo; Tusa con la spiaggia Lampare e spiaggia Marina; le Isole Eolie con Lipari, Stromboli Ficogrande, Vulcano Gelso, Vulcano Acque Termali, Canneto ed Acquacalda; Ispica con i tre tratti di Punta Ciriga e Santa Maria del Focallo; Pozzallo con le spiagge di Pietre Nere e Raganzino; Santa Teresa di Riva e infine Marina di Ragusa.