Nelle scorse settimane in molti hanno protestato per i rincari di alcuni prodotti di prima necessità come frutta, carne e pesce. Aumenti probabilmente non attribuibili al venditore finale ma dovuti alle problematiche che stanno affrontando questi settori sia nella produzione che nella distribuzione con molti mercati ortofrutticoli, su tutti quello di Palermo, ed ittici chiusi o aperti ma con tante limitazioni.

Negli ultimi giorni però stiamo assistendo alla solidarietà da parte di tanti nei confronti delle fasce più bisognose. Molti supermercati hanno donato prodotti alle caritas cittadine e ai comuni che saranno destinati ai più poveri. Inoltre è partita l’iniziativa della “spesa sospesa” con cui ogni cittadino che va al supermercato se vuole può acquistare dei prodotti che poi verranno destinati alle famiglie più in difficoltà.

Un’altra iniziativa molto bella è quella che stanno facendo molti forni e botteghe di frutta, carne e pesce che a fine giornata preparano dei sacchetti con tutto quello che non è stato venduto nell’arco della giornata e lo mettono a disposizione di chi ne ha bisogno. In un momento difficile come questo nessuno deve rimanere indietro e queste iniziative vanno proprio questa direzione.