La Sicilia pur primeggiando per biodiversità e qualità nell’agroalimentare, nel passato anche recente non ha saputo comunicare e vendersi. Tenuta Rocchetta è stata una delle prime aziende che hanno creduto che l’olio extravergine siciliano potesse competere per qualità e pregi organolettici con i migliori e famosi italiani.

Era il 1996 quando Pierluigi e Marilena Crescimanno  insieme alla loro compianta mamma Angela Consiglio decisero di partecipare ad uno dei più importanti concorsi olivari dove i premi li vincevano principalmente gli oli toscani. Fu un successo enorme e così gli italiani e anche gli stranieri cominciarono a conoscere la Sicilia come terra di grandi evo; fino ad allora tranne poche eccezioni  i produttori isolani vendevano l’olio sfuso, remunerando magari solo le spese. Da allora per Tenuta Rocchetta è stato un crescendo di premi, riconoscimenti, recensioni, Pierluigi e Marilena che hanno preso in mano le redini dell’azienda sono orgogliosi di continuare a primeggiare nella qualità non solo in Italia e di aver vinto il massimo premio nei 6 più importanti concorsi Italiani.

alcuni prestigiosi premi

Oggi l’olio Tenuta Rocchetta per il 50 % si vende all’estero, è presente sulle tavole e nelle cucine di tanti famosi ristoranti e in selezionati punti vendita. La famiglia Crescimanno oltre al marchio Tenuta Rocchetta, ne ha altri due: Pierluigi Crescimanno e Baglio Seggio Fiorito, entrambe con oli biologici.

Ci occupiamo degli evo di Tenuta Rocchetta. I 30 ha di oliveti con 6.000 piante si trovano a Castelvetrano, terra particolarmente vocata, a due passi dall’antica colonia greca di Selinunte.

Gli ulivi secolari e giovani seguono una tradizione familiare: “ogni padre pianta ulivi per i propri figli, quasi a mettere le radici per la nuova generazione”. La cultivar Nocellara del Belice è oltre l’80%, poi Biancolilla, Cerasuola, Giarraffa e Agghiastru, una varietà antica selvatica il cui olio è particolarmente richiesto per i gelati e la pasticceria in quanto poco amaro e poco piccante.

ulivi centenari

Pierluigi, da agronomo, da anni non si è limitato solo a produrre, ma ha collaborato con Università non solo isolane per sperimentare, ricercare, innovare, tra le tante ricerche: Entomologia e lotta fitosanitaria in integrato, Ottimizzazione dell’uso dell’acqua irrigua, Le forme di allevamento intensive, La meccanizzazione integrale, le tecniche di estrazione. Inoltre è stato tra i primi nell’isola a diventare degustatore patentato e ad essere docente nei relativi corsi. La sorella Marilena, farmacologa, non è stata da meno e si è occupata di: Uso dei polifenoli della Nocellara per combattere le cellule cancerogene, L’utilizzazione dei polifenoli di Nocellara come base di partenza per  integratori alimentari per rafforzare il benessere umano, ed altro. Quindi una famiglia appassionata e competente, che non si limita a produrre e a vendere ma che cerca continuamente di migliorare e di dare risalto alle qualità nutraceutiche eccezionali dell’Evo.

Gli ulivi di Tenuta Rocchetta sono coltivati con la lotta integrata usando, solo se indispensabili, prodotti che non lasciano residui tossici. Gli uliveti sono dotati di impianto irriguo a goccia per ottimizzare l’uso dell’acqua, la raccolta avviene a mano e dove possibile meccanicamente con raccoglitore ad ombrello sperimentale che ha il pregio di lasciare la drupa più integra e di accorciare i tempi di raccolta. In azienda un piccolo frantoio che Pierluigi definisce il suo giocattolo in quanto serve essenzialmente per la sperimentazione.

raccoglitore meccanico ad ombrello

Mediamente una produzione annua di quasi 30.000 litri suddivisi in sei etichette. Ci siamo recati in azienda ed abbiamo fatto una degustazione degli evo dell’ultima annata che qualitativamente è risultata molto buona.

Pierluigi e Delia Crescimanno

Olio di Delia. Prende il nome dalla secondogenita quattordicenne, che assaggiando eco fin da piccolissima, se n’è creato uno tutto suo, più delicato, che piacesse ai bambini, quindi in prevalenza di Biancolilla e poi Nocellara da ulivi suoi coetanei. Colore verde carico, olfatto dove prevale il pomodoro, la mandorla verde e seguito dalla cicoria cotta; un palato equilibratissimo dove il piccante è tenue e l’amaro lieve e si fonde con un gusto erbaceo di insalata. Giarraffa. Colore giallo-verde, olfatto ricco di erbe aromatiche come timo ed origano con presenza di pomodoro; palato mediamente piccante ed amaro, leggermente mentolato.

Agghiastru. Colore grigio-verde; un naso diverso e particolare dove si avvertono la banana acerba, la mela verde, l’anice, la menta; bocca mentolata con richiamo dei sentori nasali, piccante ed amaro in armonia.

Biancolilla. Colore giallo-verde, olfatto intriso di verdure cotte, mandorla, pomodoro, molto fine ed abbastanza intenso; palato di grande equilibrio con un piccante gradevole ed un amaro non intenso ma persistente.

Cerasuola. Colore più verde che giallo; al naso tanto carciofo poi cicoria e mela verde; al palato è viscoso, concentrato, piccante che si avverte ed amaro di carciofo che inizia lieve ma cresce potentemente.

Nuciddara. Colore verde; olfatto con tanto pomodoro ed un carciofo che fa capolino; bocca nella quale si avvertono note di macchia mediterranea , un amaro  moderato ed un piccante avvolgente che cresce e ritorna con persistenza.

TryOne. Una nuova etichetta, un blend unico delle tre Nocellare siciliane: Belice, Etnea, Messinese che si trovano nel terroir di Tenuta Rocchetta, curato dalla piccola Delia, con olive di un giovane campo di collezione varietale di 1000 ulivi. Colore verde; olfatto con tante macchia mediterranea e pomodoro; bocca densa di erbe aromatiche con note di amaro e piccante crescenti e persistenti.

Per tutti pulizia, eleganza, sentori dell’oliva verde piacevolissimi ed un’armonia esemplare anche al palato.  Utilizzateli in cucina secondo i vostri gusti ma specialmente godeteli a crudo nelle semplici insalate  o con un buon pane di grani duri, capirete quanto soddisfa un mangiare che più semplice e salutare non si può.

Tenuta Rocchetta
C.da Seggio Fiorito loc. Rocchetta – Castelvetrano (TP)
+39 339 4605656

https://www.facebook.com/Tenuta-Rocchetta-306704636045110/