Rispetto gli anni precedenti, quest’anno, causa pandemia e relative conseguenze, il numero dei viaggi verso mete in cui trascorrere le vacanze estive, oramai alle porte, sarà notevolmente basso. Molti italiani, impossibilitati a spostarsi per diverse e, perché no, ovvie ragioni, potranno avere l’opportunità di visitare centri minori e paesini prima d’ora sconosciuti, soprattutto se si tratta di località siciliane.

Tra i suggestivi luoghi in cui è possibile recarsi, spiccano il resort Donna Carmela e l’hotel Zash.

Donna Carmela è un’antica dimora ottocentesca circondata da un immenso giardino lussureggiante in cui trascorrere giorni di totale relax circondati dalla natura e dalle bellezze della Sicilia orientale. Il resort – allestito all’interno e precedentemente pensato come un semplice B&B – presenta una piscina, una sala fitness per chi non vuole rinunciare agli allenamenti quotidiani e una wellness room per dei trattamenti rilassanti, il tutto gestito da professionisti che ogni giorno si impegnano a mantenere alto il livello dell’incantevole meta turistica. Per concludere la giornata nel migliore dei modi, nulla è più soddisfacente di una cena preparata a quattro mani dagli chef Piergiorgio Alecci e Rosario Parisi, reduci di esperienze segnanti date dalle collaborazioni con chef stellati, tra cui Heinz Beck. Il pasto può essere accompagnato da un ottimo calice di vino a scelta tra una vasta lista, come l’Etna Rosso Barbagalli – uno dei più rinomati – o le etichette della cantina Pietradolce di Michele Faro, fondatore della location. Nel luglio 2019, il prestigioso resort ha vinto l’edizione 4 Hotel diretta da Bruno Barbieri.

Zash è, invece, un’antica casa padronale dei primi del Novecento, in una frazione di Riposto, riconvertita dalla famiglia Maugeri in country boutique hotel. Con una vista che si affaccia sulle suggestive campagne siciliane, l’hotel – situato alle pendici dell’Etna, vicino Catania e Taormina – dispone di 17 camere per un soggiorno a stretto contatto con la natura. Gli ospiti potranno usufruire di una rilassante spa o di un piacevole bagno in piscina; inoltre, per garantire il massimo in comfort e privacy, sono state allestite da pochi anni quattro glass cube room con piscina privata. Si potrà avere anche la possibilità di gustare gradevoli piatti – direttamente preparati dallo chef Giuseppe Raciti, neovincitore di una stella Michelin – nel ristorante stellato gourmet realizzato intorno la vasca utilizzata, un tempo, per la fermentazione del vino.

Per quanto riguarda le camere, entrambe le località offrono una vasta scelta, dalle classiche alle deluxe, suites incluse, distribuite in contesti diversi e dorate di tutti i comfort possibili per la cura del cliente. Nel caso di Donna Carmela, è possibile ammirare dai balconi la suggestiva vista dell’Etna, nel casi di Zash, invece, ci si ritrova immersi nel verde della campagna con vista sugli alberi degli agrumi circostanti che danno l’impressione di essere le pareti stesse delle stanze. La cura dei dettagli e la garanzia offerta ai turisti certamente garantiscono di poter vivere una vacanza all’insegna del benessere e della tranquillità, circondati dalle bellezze mediterranee.