Tre presidenti di importanti Consorzi di Tutela di Vini Doc e Docg, un sindaco di una cittadina famosa per il suo vino, un dirigente regionale che si occupa istituzionalmente di vino saranno i protagonisti della 4° puntata di VINUP, il format video di All Food Sicily dedicato al mondo del vino, moderata da Gianni Paternò.

Parleremo di Doc e specificamente dei “Consorzi di Tutela Doc: cosa hanno fatto e cosa faranno” per rilanciare il grande vino siciliano di qualità e come al solito i protagonisti saranno personaggi di grande prestigio e competenza: Antonio Rallo, Donnafugata, presidente del Consorzio Doc Sicilia, Achille Alessi, Terre di Giurfo, presidente del Docg Cerasuolo di Vittoria, Antonio Benanti, Azienda Benanti, presidente del Doc Etna, Domenico Surdi, sindaco di Alcamo, Dario Cartabellotta, dirigente generale del Dipartimento Regionale dell’Agricoltura.

I Consorzi di Tutela svolgono attività di promozione, valorizzazione, tutela e vigilanza sui vini a marchio dei propri soci mentre quelli che hanno ottenuto l’erga omnes, come nel caso della Doc Sicilia, sono competenti sulla denominazione nella sua interezza e quindi su tutti i produttori dei vini Sicilia Doc, anche non soci del Consorzio.

Ma più che dei vini di competenza delle varie Denominazioni, che sono 24 nell’Isola, vogliamo approfondire i compiti dei Consorzi di Tutela, ci faremo raccontare dai presidenti della più importante Doc Siciliana e di altre 2 di grande prestigio, addirittura il Cerasuolo di Vittoria è l’unica Denominazione di Origine Controllata e Garantita isolana, cosa hanno fatto nel passato per valorizzare il loro territorio tutelato  e specialmente che programmi vorrebbero sviluppare per risollevare al più presto il più importante settore agricolo siciliano, quello del vino e quali modifiche ai disciplinari di produzione hanno in corso o in programma per rendere più razionale e più di qualità la produzione.

Antonio Rallo, con la sorella Josè amministra Donnafugata a Marsala, una delle cantine più note ed importanti di Sicilia, quest’anno è stato riconfermato presidente del Consorzio Sicilia Doc, che nel 2019 ha posto il proprio marchio su 23.700 ettari di 7.835 viticultori, quasi 96 milioni di bottiglie.

Achille Alessi, proprietario a Licodia Eubea (Ct) di Terre di Giurfo, a febbraio è stato eletto presidente del Consorzio di Tutela del Cerasuolo di Vittoria Docg, competente anche per la Doc Vittoria.

Antonio Benanti, titolare assieme al fratello Salvino dell’Azienda Vinicola Benanti a Viagrande nel versante sud dell’Etna, fondata dal padre Giuseppe che continua a dare una validissima mano ai figli, dal 2018 è presidente del Consorzio per la Tutela dei Vini Etna Doc. Purtroppo improvvisi impegni gli impediscono di partecipare ma sarà degnamente sostituito da Maurizio Lunetta, direttore del Consorzio. Lunetta tra l’altro conosce perfettamente il vino siciliano per essere stato fino all’anno scorso direttore del Consorzio Sicilia Doc.

Domenico Surdi, nel 2016 è stato eletto Sindaco di Alcamo, una delle più importanti città del vino siciliano, famoso nel passato il suo Bianco d’Alcamo. Nonostante l’importanza sociale ed economica del vino nel territorio il relativo Consorzio di Tutela non funziona per cui Surdi ha intrapreso tante iniziative per rilanciare il vino specialmente il Catarratto, di gran lunga il più prodotto e di enormi capacità di sviluppo specie qualitativo.

Dario Cartabellotta, enfant prodige della burocrazia della Regione Siciliana tanto da essere nominato a 37 anni dirigente generale di un Dipartimento dell’Agricoltura. Oltre ad avere diretto i vari Dipartimenti dell’Assessorato  ne è stato anche Assessore, oltre ad avere ricoperto l’incarico di Direttore generale dell’Irvos. Chi meglio di lui può illuminarci sulla politica e gli sviluppi vitivinicoli della Sicilia.

Allora tutti a seguire, nella pagina Facebook All Food Sicily, la diretta in cui potrete postare i vostri commenti e le vostre domande o nel sito allfoodsicily.it. Per chi avesse improrogabili impegni, niente paura, potrà rivedere il video nelle suddette pagine o nel canale Youtube.