Dopo le parole dell’Assessore al Turismo Manlio Messina, anche il Presidente della Regione Nello Musumeci, prima dell’incontro tra la giunta regionale e i vertici di Anci Sicilia con il sindaco di Palermo Leoluca Orlando nella sede della Gesap all’aeroporto di Palermo, ha voluto dire la sua sulla vicenda Alitalia che ha tolto voli da e per la Sicilia nonostante abbia avuto ingenti aiuti dal governo.

Abbiamo chiesto ed ottenuto- ha detto il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci un incontro la prossima settimana con il ministro dei Trasporti e con il ministro del Sud, perché l’emergenza sui voli aerei, con prezzi alle stelle, è diventata ormai per la Sicilia non più rinviabile. Non è possibile continuare a subire i capricci della compagnia Alitalia che si mantiene in vita con il denaro dei cittadini (tre miliardi di euro) e poi viene a fare i capricci se in Sicilia un volo è più o meno redditizio. Per noi siciliani viaggiare in aereo non è l’emozione di volare, ma è una necessità. Siamo la più grande isola del Mediterraneo e quando andiamo a Milano o Roma non lo facciamo per shopping, ma per seri problemi di famiglia. Ecco perché non si può pretendere di mantenere tariffe basse se prenotiamo un mese, due mesi prima, ma se dobbiamo prenotare l’aereo nell’arco delle 24 ore abbiamo tariffe che arrivano fino a 700 euro. Per questo proporrò che Alitalia applichi per i voli da è per la Sicilia un biglietto a prezzo unico.”