Il prossimo 24 aprile, dalle ore 16,30 alle 18,00, all’interno del progetto “ABACUS – ATTIVAZIONE DEI BACINI CULTURALI SICILIANI” prende il via il primo seminario on line, webinar appunto, finalizzato a stimolare, nei giovani, forme di aggregazione e socializzazione delle competenze per costruire “comunità di interpretazione e conoscenza” delle risorse territoriali. Il webinar è rivolto agli studenti dell’Istituto d’istruzione secondaria superiore “Calogero Amato Vetrano” di Sciacca, ai soci delle Associazioni ed enti che a vario titolo partecipano al progetto e agli operatori del settore dell’accoglienza e della ristorazione. Ha l’obiettivo di generare/supportare percorsi professionalizzanti e culturali anche attraverso l’utilizzo di piattaforme digitali e format itineranti progettati e realizzati in cooperazione tra le Comunità giovanili del territorio.

È una ricetta culturale appunto, che mette in primo piano la dimensione sensoriale dell’esperienza del viaggio e si fonda su un “approccio al turista” di tipo esperienziale. Una metodologia di intervento in grado di far vivere al visitatore-ospite una occasione unica: – godere, facendo esperienza, attraverso i mediatori sensoriali, delle foto, dei profumi e dei sapori, dei paesaggi e delle atmosfere che gli ecosistemi siciliani sanno regalare -. Il momento formativo ruota attorno al “B&B Ballarooms Palermo Centro”, figlio di un modello di sviluppo integrato, capace cioè di coniugare l’identità culturale con la salute e la sostenibilità ambientale e sociale. Il Webinar si compone infatti di interventi mirati finalizzati a offrire informazioni ed a far vivere l’esperienza, seppur con tutti i limiti della distanza, di un percorso di qualificazione di un esercizio ricettivo.

Foto di Archivio – Colazione B&B Ballarooms Palermo Centro

Le diverse sezioni affronteranno i seguenti temi:

  • Il turismo “esperienziale” che abbiamo mutuato dal modello Ted Trip a cura degli autori Giusi Carioto e Matteo Fici
  • Fioriere personalizzate di piante aromatiche siciliane in linea con il focus tematico della stanza (lavanda, rosmarino, origano, timo, menta …) a cura di Giulia Cosimi, con il coordinamento di Luigi Rotondo, presidente dell’Associazione Coltivare Bio Naturale che ci parlerà del metodo della Coltivazione Bio Naturale nonché le materie che provengono da luoghi incontaminati della Sicilia e dal Giardino della Biodiversità dell’Associazione. Tutti i prodotti descritti nel webinar nascono da una ricerca attenta del territorio e delle piante, nonché del loro valore nutraceutico e salutistico. Prodotti che accarezzano la pelle e che ricreano atmosfere grazie alla loro fragranza facilitando l’immersione emotiva nei luoghi di origine, habitat naturali.
  • Profumazione del sapone liquido per le mani e per il corpo, dello shampoo, dell’igiene intima; personalizzazione con profumatori di ambiente con un diffusore di oli essenziali estratti dalle piante e dai fiori, a cura di Roberta Meatelli;  
  • Foto d’autore e mostre tematiche di Ezio Castrenze Fiorenza (socio Associazione Italiana Fotoamatori)
  • Colazione caratterizzata da profumi e sapori siciliani: Pane del Maestro Focaccina con olio Evo, salgemma del Museo del Sale, acciughe di Balistreri e aromi naturali; uova della Conca d’uovo, Yogurt Vivò di Giuseppe Carollo, miele di Claudio Meli ai profumi di Sicilia, marmellate, confetture, frutta secca dell’azienda Conti Cutugno e centrifugati di benessere del Giardino della Biodiversità. Naturalmente l’estro e la fantasia di Francesco Giuliano dell’Associazione Provinciale Cuochi e Pasticceri di Palermo, daranno un tocco di originalità e di unicità alle materie prime di eccezione che le aziende coinvolte, come fornitori, hanno messo a disposizione, del progetto.

Il Progetto ABACUS, finanziato dalla Regione Siciliana – Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro – Dipartimento della Famiglia e delle Politiche sociali e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile universale (attraverso il “Fondo Politiche Giovanili”), ha l’obiettivo di creare una vera e propria “Comunità di Progetto” nell’ambito dei Comuni dei bacini idrografici del Fiume Oreto e del Fiume Belìce, per favorire l’interscambio di competenze professionalizzanti tra i Giovani e la creazione di nuove di forme di aggregazione e partecipazione sociale. Tra le attività in progress: Community, workshop itineranti, attività autogestite, piattaforme web di dialogo e interazione, una vera e propria comunità dentro la comunità, per fare sistema e connettere i nodi pubblici e privati della rete locale direzionandone le energie verso il rilancio socio-economico dei territori siciliani. (www.baciniculturalisiciliani.eu) a seguire la locandina e il link per la registrazione.